Secondo gli ultimi dati del report sulla digitalizzazione delle Startup in Italia, Sul totale delle 7568 imprese iscritte nel registro a luglio 2017, solo 3760 aziende(il 49,7%) hanno un sito funzionante a settembre 2017


Più di un quarto delle imprese non ha dichiarato di avere un sito mentre più del 20% di chi dichiara di avere un sito, ha un sito non funzionante, e ciò è ancor più avvalorato da un dato che afferma come il 90% dei siti web funzionanti siano responsive da mobile, ma soltanto il 30% di esse si caricano velocemente da dispositivi mobili.


Fatta questa breve premessa, il dato che più allarma è il passaggio in cui il report tratteggia un panorama pressoché desolante in materia di SEO, dove sono meno di 100 i siti web che rispettano i parametri SEO di base. Ma nello specifico, che cos’è la SEO?


SEO è l’abbreviazione di Search Engine Optimization, ossia “ottimizzazione per i motori di ricerca”.


Con questa definizione s’intende l’insieme delle tecniche per migliorare l’indicizzazione del nostro sito sui motori di ricerca. Pertanto, l’obiettivo del SEO assistant coincide con il posizionamento in alto del sito fra i risultati del motore di ricerca per determinate parole chiave di ricerca degli utenti online.

Tag, meta tag, meta description, keywords, sitemap, file robot, keyword stuffing, link esterni che reindirizzano al sito sono i principali parametri che un web marketer o un copywriter deve saper combinare per realizzare il giusto mix per indicizzare correttamente il sito.


Negli ultimi anni Google ha rivolto la sua attenzione in maniera favorevole verso contenuti originali e utili per gli utenti, penalizzando al contempo tecniche di SEO obsolete e volte meramente al miglioramento del posizionamento utilizzando eccessivamente parole chiave all’interno di pagine web. BigG inoltre premia i siti web che siano responsive da mobile, adattabili dunque alla dimensione dello schermo.

Per controllare se effettivamente il nostro sito si carica velocemente da mobile ed è effettivamente responsive, basta utilizzare Page Speed Insights di Google e lo Strumento di ottimizzazione mobile.

Ecco dei preziosi consigli per migliorare sin da subito l’indicizzazione del tuo sito web.


1) Pubblica contenuti a cadenza regolare, che siano qualitativamente validi e utili per l’utente

E’ buona prassi elaborare un calendario editoriale ben strutturato che approfondisca contenuti di interesse per l’azienda e i suoi stakeholders. Per decidere quali temi affrontare, è bene frequentare e domandarsi cosa si domanda il cliente di te, ma soprattutto è bene effettuare una ricerca delle keywords più utilizzare grazie a Keyword Planner, Google Trends, oppure lo Strumento di Pianificazione delle Parole Chiave di Google AdWords.

2) Aggiorna i contenuti esistenti

Aggiorna i vecchi articoli e assicurati innanzitutto che le pagine obsolete e malfunzionanti non siano indicizzate indicandolo a Google o con un file robot o comunque segnalandolo con le relative spunte nel pannello di WordPress. Così eviterai scene imbarazzanti ai tuoi visitatori che rischiano di imbattersi nel classico “Errore 404”.

3) Concentrati sulla lunghezza dei testi

Non c’è un numero univoco di riferimento. L’unico suggerimento possibile consiste nel valutare la coerenza del testo rispetto all’obiettivo del tuo articolo.

4) Sii originale e distinto nella scelta degli argomenti

In materia di SEO Google tende a privilegiare siti web che presentano una coerenza e un’originalità di SEO fra l’articolo interno e quanto dichiarato nei relativi plugin utilizzati su WordPress. È fondamentale inoltre non usare quindi eccessivamente la stessa parola per non incorrere in penalizzazioni per un’eccessiva densità di parole chiave facilmente verificabile con tool online quali tuttowebmaster.eu.

5) Crea un sito user friendly e riduci il tempo di caricamento delle pagine

Su WordPress è buona prassi installare plugin che attivano la cache sui dispositivi che si collegano al nostro sito web, così da ridurre i tempi di caricamento. Un sito che si carica velocemente e in massimo 4 click permette all’utente di ricercare ciò che egli sta cercando rappresenta il top in ambito SEO, aumentando la gratificazione personale dell’utente verso l’azienda per aver fatto vivere un’esperienza positiva con il nostro brand.

6) Mai condividere contenuti duplicati e di scarso valore pratico

Se non vuoi incorrere in penalizzazione da parte del motore di ricerca, è bene che tu stia attento a non pubblicare pagine o contenuti che intenzionalmente siano stati creati per scalare posizioni nella SERP, specie se contengono contenuti spammati da altri soggetti.

7) Indicizza il tuo sito

Se si vuole indicizzare un sito su Google, è fondamentale creare una Sitemap, ossia un documento che contiene tutte le pagine presenti sul nostro sito e suggerisce a Google cosa indicizzare e cosa no. Con un apposito procedimento facilmente sulla Search Console di Google, è possibile inviare gli URL al motore di ricerca, così da aiutarlo ad esaudire la nostra richiesta nel più breve tempo possibile. Ah quasi dimenticavo, i link in entrata che fanno redirect al nostro sito sono fondamentali perché sono simbolo per Google di un sito vivo che vale la pena indicizzare!

E tu, scala ora la classifica della prima pagina di Google! Contattaci ora e fissa un appuntamento con Creatiwa Studio, gli esperti del marketing digitale!


Cerchi un'agenzia di marketing e comunicazione?

Ti aiutiamo a costruire e posizionare il brand attraverso il digital marketing. Aumentare clienti e fatturato è possibile.

Cerchi un'agenzia di marketing e comunicazione?

Ti aiutiamo a costruire e posizionare il brand attraverso il digital marketing. Aumentare clienti e fatturato è possibile.

Cerchi un'agenzia di marketing e comunicazione?

Ti aiutiamo a costruire e posizionare il brand attraverso il digital marketing. Aumentare clienti e fatturato è possibile.


E-book «Petrolio Digitale».

Scarica gratis la guida pratica per imprese e professionisti «Petrolio Digitale» per costruire e posizionare un brand di successo con il marketing digitale. Compila il form con i tuoi dati per procedere al download.

E-book «Petrolio Digitale».

Scarica gratis la guida pratica per imprese e professionisti «Petrolio Digitale» per costruire e posizionare un brand di successo con il marketing digitale. Compila il form con i tuoi dati per procedere al download.

Scopri tutti i segreti per far crescere la tua azienda con il digitale.

Leggi gli altri articoli che fanno crescere la tua azienda.


Aumentare clienti
e fatturato è possibile.

Serve una mano?



Si.